Progetta un sito come questo con WordPress.com
Comincia

Serie tv Django, il malinconico omaggio al western di Corbucci in chiave moderna: recensione primi due episodi

Prima della serie tv Django, Quentin Tarantino aveva dedicato un suo personale omaggio al western cult di Sergio Corbucci, che nel 1966 ha ridefinito un genere. Nella produzione originale Sky, l’iconico personaggio è un uomo partito in cerca di vendetta, che troverà qualcosa di più grande per cui lottare.

La serie tv Django è stata presentata in anteprima mondiale alla Festa del Cinema di Roma, durante la quale sono stati mostrati i primi due episodi, diretti da Francesca Comencini (come anche i successivi due). La storia è un libero adattamento del cult movie di Corbucci, da cui riprende i toni desolati del selvaggio western, la violenza brutale e la profondità dei personaggi, ciascuno con una sua morale.

(…)

Il genere viene rivisitato e allargato: si affronta il razzismo, e c’è ampio spazio alle donne. Anzi, potremo dire che i due personaggi più importanti dopo Django sono proprio loro: Sarah, la figlia sopravvissuta del protagonista, e la perfida Lady Elizabeth Thurmann. Siamo di fronte a un adattamento che abbraccia temi profondi e contemporanei, dando al protagonista un tono malinconico da antieroe. Django, cupo e vendicativo, giunge in città con uno scopo ben preciso, che cambierà non appena ritroverà sua figlia.

(…)

Articolo completo: https://www.optimagazine.com/2022/10/17/serie-tv-django-il-malinconico-omaggio-al-western-di-corbucci-in-chiave-moderna-recensione-primi-due-episodi/2439812

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: